Home Cultura Maria Cristina de Montis: intorno al desiderio di un figlio

Maria Cristina de Montis: intorno al desiderio di un figlio

870
0
SHARE

Maria Cristina de Montis in questa intervista racconta la scintilla emozionale con cui, attraverso la sua esperienza di analista e donna, ha curato la stesura di CARAMELLE.

Maria Cristina de Montis è psicologa-psicoterapeuta. Si è occupata di neuropsicologia e ha partecipato alla pubblicazione di alcuni studi sperimentali sulla normalità, patologia e riabilitazione delle funzioni cognitive. Successivamente si è focalizzata essenzialmente nell’ambito della psicologia clinica e presso la cattedra di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Roma ha perfezionato la sua formazione psicodinamica, gli studi sull’età evolutiva e sulla Teoria e Clinica di D.W.Winnicott. Alla libera professione come psicoterapeuta, si accompagna l’esperienza della frequentazione di più Dipartimenti di Salute Mentale sia nell’ambito della riabilitazione psicosociale che nell’ambito clinico.

L’intenso desiderio di avere un figlio è garanzia della capacità di prendersi cura del suo futuro benessere? È amore altruistico autentico ciò che spinge alla genitorialità ad ogni costo?
Sono queste le domande che l’autrice pone a noi tutti facendo leva sul senso di responsabilità che la società intera deve assumersi nei confronti dei bambini da concepire, da adottare o da affidare ad altri. Il racconto, ripercorrendo in modo parallelo la storia e il vissuto dell’incontro di una psicologa con un bambino, porta a considerare le motivazioni profonde che sottendono il desiderio di genitorialità e viene a rammentare, a una società che deve rispondere a simili interrogativi, quali sono e a chi appartengono i reali diritti da rispettare.

La presentazione del libro è redatta da Ezio Maria Izzo, psicoanalista didatta della Società Psicoanalitica Italiana. Già Primario dell’Ospedale Psichiatrico “S. Maria Immacolata” a Guidonia.

Link utili

La feltrinelli 

Mondadori

Terre Sommerse